Asti: 67° giornata nazionale per le vittime degli incidenti sul lavoro

Sicurezza: sarà questa la parola all’ordine del giorno alla 67° giornata nazionale per le vittime degli incidenti sul lavoro, che sarà celebrata in tutta Italia domenica 8 ottobre. L’interesse nei riguardi della sicurezza nei luoghi di lavoro attira sempre di più l’interesse mediatico. Nessun luogo nella nostra vita può fare a meno di attenzioni, ausili, richiami a un bene che accompagna la vita individuale e comunitaria, in altre parole non può far a meno della sicurezza, tanto più nei luoghi di lavoro.

Per questo l’Associazione ANMIL (Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi del Lavoro) si unirà ad Asti, in manifestazione con tutta Italia, alla 67° giornata nazionale per le vittime degli incidenti sul lavoro il prossimo 8 ottobre, con un convegno intitolato “Investiamo in sicurezza. Diamo valore alla vita”.

Il sindaco di Asti, Maurizio Rasero, a nome di tutta la giunta comunale, fa i propri complimenti per l’evento all’Anmil: ”la sicurezza sul lavoro deve essere una priorità assoluta  e, grazie all’impegno dell’ ANMIL questa giornata offre all’Amministrazione Comunale  spunti di riflessione e di confronto su quello che purtroppo possiamo ancora drammaticamente definire un’emergenza sociale”.

Negli ultimi cinque anni, in Italia, si sono verificati oltre cinque milioni di infortuni sul lavoro che hanno provocato quasi 200.000 invalidità permanenti e oltre 7.000  decessi. Nel solo Piemonte le denunce di infortunio sono state  25.112 (+1,28% rispetto al 2016) nel periodo gennaio giugno 2017 (fonte Bollettino trimestrale Inail)

Pur in presenza di un dato nazionale che l’Inail registra in lento miglioramento il cammino resta lungo per affermare una piena responsabilità singola e collettiva.

Ing. Vincenzo Di Micco

16,245 Visite totali, 66 visite odierne

Be the first to comment on "Asti: 67° giornata nazionale per le vittime degli incidenti sul lavoro"

Leave a comment