ALEGATO XIX VERIFICHE DI SICUREZZA DEI PONTEGGI METALLICI FISSI

VERIFICHE DI SICUREZZA DEI PONTEGGI METALLICI FISSI

Si ritiene opportuno sottolineare che nel ponteggio metallico fisso la sicurezza strutturale, che ha un rilievo essenziale, dipende da numerosi parametri, quali: la frequenza di utilizzo, il numero dei montaggi e smontaggi, il corretto stoccaggio dei componenti, l’ambiente di lavoro, l’utilizzo conforme all’autorizzazione ministeriale e lo stato di conservazione degli elementi costituenti lo stesso.
In relazione a quanto sopra, non essendo possibile stabilire una durata limite di vita del ponteggio, sono state elaborate le seguenti istruzioni, che ribadiscono i controlli minimali, ritenuti necessari, che l’utilizzatore deve eseguire prima del montaggio e durante l’uso del ponteggio, focalizzando, per le diverse tipologie costruttive, gli elementi principali in cui eventuali anomalie riscontrate potrebbero influire sulla stabilità complessiva del sistema ridurre la sicurezza dei lavoratori.
In particolare, le schede che seguono elencano le verifiche che l’utilizzatore deve comunque eseguire prima di ogni montaggio, rispettivamente per i ponteggi metallici a telai prefabbricati, a montanti e traversi prefabbricati e a tubi giunti. L’ultima parte, infine, elenca le verifiche da effettuarsi durante l’uso delle attrezzature in argomento.

1- VERIFICHE DEGLI ELEMENTI DI PONTEGGIO PRIMA DI OGNI MONTAGGIO

A – PONTEGGI METALLICI A TELAI PREFABBRICATI
B – PONTEGGI METALLICI A MONTANTI E TRAVERSI PREFABBRICATI
C – PONTEGGI METALLICI A TUBI E GIUNTI

2- VERIFICHE DURANTE L’USO DEI PONTEGGI METALLICI FISSI

Controllare che il disegno esecutivo: 
Sia conforme allo schema tipo fornito dal fabbricante del ponteggio; 
Sia firmato dalla persona competente di cui al comma 1 dell’articolo 136 per conformità agli schemi tipo forniti dal fabbricante del ponteggio; 
Sia tenuto in cantiere, a disposizione degli organi di vigilanza, unitamente alla copia del libretto di cui all’autorizzazione ministeriale. 
Controllare che per i ponteggi di altezza superiore a 20 metri e per i ponteggi non conformi agli schemi tipo: 
Sia stato redatto un progetto, firmato da un ingegnere o architetto abilitato a norma di legge all’esercizio della professione; 
Che tale progetto sia tenuto in cantiere a disposizione dell’autorità di vigilanza, unitamente alla copia del libretto di cui all’autorizzazione ministeriale. 
Controllare che vi sia la documentazione dell’esecuzione, da parte del responsabile di cantiere preposto, dell’ultima verifica del ponteggio di cui trattasi, al fine di assicurarne l’installazione corretta ed il buon funzionamento. 
Controllare che qualora siano montati sul ponteggio tabelloni pubblicitari, graticci, teli o altre schermature sia stato redatto apposito calcolo, eseguito da Ingegnere o da Architetto abilitato a norma di legge all’esercizio della professione, in relazione all’azione del vento presumibile per la zona ove il ponteggio è montato. In tale calcolo deve essere tenuto conto del grado di permeabilità delle strutture servite. 
Controllare che sia mantenuto un distacco congruente con il punto 2.1.4.3 dell’ ALLEGATO XVIII o l’articolo 138, comma 2, della Sezione V tra il bordo interno dell’impalcato del ponteggio e l’opera servita. 
Controllare che sia mantenuta l’efficienza dell’elemento parasassi, capace di intercettare la caduta del materiale dall’alto. 
Controllare il mantenimento dell’efficienza del serraggio dei giunti, secondo le modalità previste dal fabbricante del ponteggio, riportate nel libretto di cui all’autorizzazione ministeriale. 
Controllare il mantenimento dell’efficienza del serraggio dei collegamenti fra gli elementi del ponteggio, secondo le modalità previste dal fabbricante del ponteggio, riportate nel libretto di cui all’autorizzazione ministeriale. 
Controllare il mantenimento dell’efficienza degli ancoraggi, secondo le modalità previste dal fabbricante del ponteggio riportate nel libretto di cui all’autorizzazione ministeriale. 
Controllare il mantenimento della verticalità dei montanti, ad esempio con l’utilizzo del filo a piombo. 
Controllare il mantenimento dell’efficienza delle controventature di pianta e di facciata mediante: 
Controllo visivo della linearità delle aste delle diagonali di facciata e delle diagonali in pianta; 
Controllo visivo dello stato di conservazione dei collegamenti ai montanti delle diagonali di facciata e delle diagonali in pianta; 
Controllo visivo dello stato di conservazione degli elementi di impalcato aventi funzione di controventatura in pianta. 
Controllare il mantenimento in opera dei dispositivi di blocco degli elementi di impalcato. 
Controllare il mantenimento in opera dei dispositivi di blocco o dei sistemi antisfilamento dei fermapiedi.

Richiami all’Allegato XIX:

TITOLO IV, Capo II, Art. 112, comma 2
ALLEGATO  XXII, punto 10

940 Visite totali, 2 visite odierne

Be the first to comment on "ALEGATO XIX VERIFICHE DI SICUREZZA DEI PONTEGGI METALLICI FISSI"

Leave a comment